Valutazione della presenza di carie in relazione ai fluoruri - Supporto scientifico per decisioni cliniche

Il mondo dell'odontoiatria ha cominciato a cambiare nel richiedere una precisa prova scientifica per le applicazioni cliniche degli approcci di trattamento e prevenzione per la carie dentale. In breve, la cariologia si sta evolvendo come un settore odontoiatrico basato sulle prove. L'odontoiatria basata sulle prove (EBD) è definita dall'American Dental Association come "...un approccio alla cura della salute orale che richiede un'integrazione giudiziosa di valutazioni sistematiche di prove scientifiche clinicamente rilevanti, in relazione all'anamnesi e alla condizione orale e medica del paziente, con l'esperienza clinica dell'odontoiatra e le necessità e le preferenze del cliente". 32 (ADA Positions & Statements)

La University of North Carolina ha un tutorial(EDM tutorial UNC) nella medicina basata su prove che aiuta a comprendere questo approccio.Forrest e Miller33 hanno fornito un approccio per prendere decisioni in base alle prove in odontoiatria e dimostrare il processo con esempi clinici. L'approccio PICO– Population (P) (popolazione), Intervention (I) (intervento), Comparison (C) (raffronto) e Outcome (O) (risultato) è un sistema che può essere facilmente applicato alla remineralizzazione/demineralizzazione.

Ismail e Bader34 hanno fornito un approccio clinico pratico per l'odontoiatria basato sulle prove e hanno discusso diversi modelli da utilizzare e nelle loro conclusioni hanno affermato che "Nell'approccio basato sulle prove per le decisioni cliniche, gli odontoiatri includono la migliore prova scientifica, una prova che sia valutata in modo critico nelle analisi sistematiche, con esperienza clinica e le preferenze dei loro pazienti per i risultati di trattamento".I professionisti clinici hanno accesso ad un'ampia letteratura scientifica, così come i pazienti, attraverso Internet. Una rapida ricerca usandoPubMed PubMed al momento della redazione del presente corso ha trovato 33.040 articoli citati usando le parole chiave "dente" e "demineralizzazione". Sono state trovate 1229 citazioni utilizzando "remineralizzazione dei denti" e 913 con "remineralizzazione dello smalto".Un altro approccio per la ricerca di letteratura specifica è un miglioramento del database Medline usando "EviDents". Usando carie per il "Problema" e remineralizzazione per il "Risultato" sono stati trovati 847 riferimenti.Quando il "Problema" è completato con carie e dentifricio al fluoro usati nel box "Intervento" sono state trovate 1.262 citazioni. Quando la ricerca è stata selezionata come "finalizzata" si sono trovati 389 riferimenti per carie e dentifricio al fluoro; perfezionando la ricerca indicando "analisi sistematiche", si sono trovati solo 42 articoli. Nell'eseguire ricerche sulla letteratura, questi sono facili metodi con cui iniziare. Jeyanthi.

Jeyanthi35 indica una serie di utili database da usare nell'odontoiatria basata sulle prove nel fare ricerche, tra cui:

  • AMED (Allied and Complementary Medicine Database)
  • ASSIA (Applied Social Sciences Index and Abstracts on the Web)
  • CancerLit by US National Cancer Institute
  • CINAHL (Cumulative Index of Nursing and Allied Health Literature)
  • DAIC (Dissertation Abstracts Online)
  • EMbase (Excerpta Medica) database
  • PsycINFO
  • HTA (Health Technology Assessment) database
  • LILACS (Latin American ACS and Caribbean Health Science Literature)
  • Web of Science

Questi non saranno normalmente l'oggetto di molte ricerche di professionisti clinici, ma è bene sapere che esistono e che sono usati nell'analisi di problemi clinici. La valutazione della prova è effettuata usando rigidi criteri con tali gruppi, come il database di Cochrane. Quando si cercano gli attuali argomenti dentali, riguardo ai fluoruri si trova quanto segue:

Negli ultimi dieci anni è davvero cominciato uno spostamento di direzione verso un "modello medico" nel trattamento e nella prevenzione della carie dentale, come descritto da Anderson40 Barber e Wilkins41 discutono l’applicazione di un approccio basato sulle prove alla carie e indicano che un livello di rischio della carie debba essere valutato ad ogni visita di controllo. Abbiamo sperimentato uno “spostamento paradigmatico” nell’approccio alla carie dal modello chirurgico a quello medico, come descritto da Steinberg.42 Il modello comprende il controllo batterico, la riduzione dei livelli di rischio per pazienti a rischio, l’inversione dei siti attivi attraverso la rimineralizzazione, follow-up e mantenimento. Si spera che questo cambiamento di approccio e l’aggiunta di un approccio basato sulle prove porterà molti professionisti ad avere una qualità più alta nella cura dei propri pazienti e ad avere un approccio più valido nella cura preventiva, anziché seguire l’approccio chirurgico “buca e riempi” che era presente in passato. Per citare ten Cate, nel 50th anniversario dell’ORCA Congress,43, "Gli effetti preventivi contro la carie del fluoro vanno oltre ogni ragionevole dubbio! L’inclusione dell’uso di fluoro nei protocolli di prevenzione della carie ha portato ad una riduzione significativa della larga diffusione della carie nella maggior parte della popolazione".

Image
(Immagini fornite dal Dr. James Wefel)
(Immagini fornite dal Dr. James Wefel)

Micrografie in luce polarizzata (in acqua) di una lesione dello smalto a sezione singola usate in un modello umano in vivo per osservare la remineralizzazione di una lesione attraverso l’uso della terapia al fluoro. La micrografia in alto rappresenta la situazione prima della somministrazione, quella in basso è la stessa sezione dopo il periodo sperimentale nella bocca del paziente, durante l’utilizzo del regime al fluoro. Da notare le dimensioni inverse della lesione che indicano la remineralizzazione.