Spazzolamento della lingua

Spazzolamento della lingua

Perché pulire la lingua?

La lingua, a differenza dei denti, presenta una superficie ruvida piena di minuscole protuberanze e depressioni che rappresentano il luogo perfetto per l’insediamento e la proliferazione dei batteri. Non a caso, la lingua ha molti più batteri dei denti. Questi batteri si spostano facilmente ai denti arrecando danni e provocando alito cattivo. Infatti, a meno che tu non abbia altri problemi dentali come gengivite o carie, i batteri sulla lingua rappresentano una delle cause principali dell’alito cattivo.

Tutti sanno che bisogna spazzolare i denti e utilizzare il filo interdentale due volte al giorno, ma sai che è importante pulire anche la lingua?

Come pulire la lingua

Una volta che hai spazzolato accuratamente i denti, devi occuparti della pulizia della lingua.

Lo spazzolamento della lingua consiste nel rimuovere i batteri sia sulla parte anteriore che su quella posteriore. La parte anteriore si pulisce relativamente da sola, ma la parte posteriore è vitale. Metti una piccola quantità di dentifricio sullo spazzolino e iniziando dalla parte posteriore muoviti in avanti, ricordando di strofinare sia da destra a sinistra che avanti e indietro. Applica la giusta pressione, ma fermati se avverti dolore.

Alcuni spazzolini sono dotati di un delicato nettalingua sulla parte posteriore ed è possibile anche acquistare dei raschietti linguali, ma per la maggior parte delle persone le setole dello spazzolino andranno bene.

Con quale frequenza devi spazzolare la lingua?

La pulizia della lingua deve diventare parte integrante della tua regolare igiene orale quotidiana e deve essere eseguita almeno due volte al giorno, generalmente al mattino e prima di andare a dormire. Se intorno a mezzogiorno senti la bocca secca o hai un alito cattivo, prova a spazzolare nuovamente la lingua.